GRABS RIMINI PERDE A REGGIO EMILIA. U18 ECC – NON BASTA UNO STREPITOSO MARTINO FERRARI.

Partita sul filo del rasoio quella che ha visto i Crabs scontrarsi con la Grissin Bon in quel di Reggio Emilia. Non è bastata una grande prestazione di Martino Ferrari a trascinare i Granchi alla vittoria.

UNDER 18 ECCELLENZA – GIRONE C – QUINTA GARA DI ANDATA

GRISSIN BON REGGIANA 82 – 70 BASKET RIMINI CRABS (24 – 26, 44 – 41, 58 – 52)

Crabs: Berardi n.e., Ferrari 25 (8/18, 0/0, 9/11), Rosario Cruz 10 (4/10, 0/2, 2/2), Curi Moraes 9 (4/7, 0/1, 1/3), Rossi 16 (6/14, 0/1, 4/6), Giorgini n.e., Tisselli 0 (0/1, 0/0, 0/0), Santoro 0 (0/2, 0/0, 0/0), Bertini 3 (1/1, 0/1, 1/1), Tamburini 0 (0/0, 0/0, 0/0), Montanari 4 (2/5, 0/0, 0/0), José 3 (1/1, 0/1, 1/2). Coach: Andrea Maghelli, Ciro Luongo.

Avvio di gara molto positivo per i riminesi, Martino Ferrari mette a segno i primi 12 punti della partita per i romagnoli, ma i padroni di casa non ci stanno, e rispondono colpo su colpo. Finalmente si sbloccano anche Capitan Rossi (16 punti e 10 rimbalzi) e Merfi Rosario Cruz (10 punti) che tentano di creare un primo vero strappo biancorosso, ma la squadra reggiana non smette di lottare, riuscendo a recuperare quasi tutto lo svantaggio.

Ad inizio secondo quarto sono Curi Moraes e Leonardo Josè a trascinare i Granchi, ma tutto il vantaggio guadagnato svanisce in fretta, con la squadra di casa che punisce ripetutamente dai 6 e 75. I Crabs non si danno per vinti, in casa biancorossa ci pensa Lorenzo Bertini, con un gioco da tre punti, a suonare la carica, poi però lo strapotere fisico di Reggio nel pitturato punisce la squadra di Maghelli (orfana di Guido Berardi a causa di un problema al ginocchio), e torna in vantaggio per la prima volta dopo il 6 a 4 iniziale.

Nella ripresa i Granchi si addormentano un po’, mentre i reggiani riescono a sfruttare le seconde possibilità concesse dai tanti rimbalzi in attacco(l’assenza di Berardi si fa sempre più pesante). Per più di 3 minuti il tabellino dei biancorossi rimane fermo, poi sono Martino Ferrari (25 punti) e Filippo Rossi a recuperare dal -11 in cui erano sprofondati (52 a 41) e portare la gara fino al -4 (56 a 52) prima di subire l’ultimo canestro che chiude il terzo periodo con il +6 per i padroni di casa.

Nell’ultimo quarto i ragazzi di Maghelli cercano di cambiare le carte in difesa (mossa che più volte ha portato la vittoria ai Crabs) ma non riescono a mettere in difficoltà gli emiliani che invece trovano gli spazi giusti per mettere a segno l’ultimo decisivo allungo.

Una partita un po’ sottotono per i Granchi che dopo il primo quarto non hanno più trovato il ritmo e l’intensità giusta per poter portare a casa la vittoria.

Non è stata la nostra miglior prestazione, siamo riusciti ad andare subito in vantaggio ma senza allontanarci mai troppo. A fine secondo quarto abbiamo iniziato a subire la loro maggior presenza fisica sotto canestro e tutti i nostri sforzi di rientrare sono stati vani. Oggi ci è mancata un po’ l’intensità e l’atteggiamento aggressivo e disinvoltoche invece abbiamo dimostrato nelle sfide precedenti. Dobbiamo lavorare e riprenderci in fretta che settima prossima c’è un’altra gara da giocare (lunedì 4/11 ore 19:45 Palestra Carim: Crabs vs Imola, ndr).” Coach Andrea Maghelli