Rimini. 15enne denuncia fidanzato per violenza sessuale e estorsione

Drammatica storia è finita in aula di tribunale con protagonisti – all’epoca dei fatti – una 15enne e il suo fidanzato 18enne. I due ragazzi litigano e la vicenda ha l’epilogo peggiore: una denuncia per presunta violenza sessuale ed estorsione. Dopo la lite infatti secondo l’accusa sarebbe avvenuto un rapporto non consenziente. Il giovane avrebbe anche costretto la fidanzatina a consegnargli 250 euro, sottratti, con il bancomat, alla madre. Alla fine il giudice nel processo con rito abbreviato ha deciso di assolvere il ragazzo dall’accusa di violenza sessuale e di condannarlo per quella di estorsione e lesioni a due anni e sei mesi. Annunciato appello.