Rimini. 34enne trovato in possesso di un coltello serramanico

Il personale della Squadra Mobile di Rimini, sezione antidroga, ha posto in essere dei servizi per contrastare tale fenomeno.

 

Alle ore 19:00 del 13 giugno, mentre alcuni uomini della Squadra Mobile di Rimini transitavano in via Mameli, notavano 2 persone confabulare tra loro e scambiarsi qualcosa e dividersi in direzioni opposte.

Gli operatori decidevano di procedere al controllo di entrambi, appurando che gli stessi erano privi di documenti.

Uno di questi I.I., trentaquatrenne di origine tunisina, veniva trovato in possesso di un coltello serramanico. Accompagnato in ufficio, all’atto del fotosegnalamento, evidentemente al fine di non far emergere il suo illegale soggiorno sul territorio dello Stato.

L’ I.I. aveva infatti a suo carico due ordini di espulsioni, uno emanato dal Questore di Roma ed uno da quello di Arezzo.

Anche l’altro straniero, F.J.Z., ventottenne di origine tunisina, veniva trovato in possesso di un coltello serramanico della lunghezza di cm 18 di cui 8 di lama, con evidenti tracce di sostanze stupefacente del tipo hashish di cui il ragazzo non sapeva giustificare il motivo.