Rimini. Arrestato dei Carabinieri per droga

Come disposto dal Comandante Provinciale dei Carabinieri di Rimini, Col. Giuseppe Sportelli, proseguono con incisività i servizi di prossimità posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Rimini, al comando del Capitano Sabato Landi, finalizzati alla prevenzione dei reati, con particolare riguardo ai reati contro il patrimonio ed al fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti, problematica abbastanza diffusa sul territorio e per la quale permane sempre molto alta l’attenzione dei Carabinieri.
In particolare, nel pomeriggio del 08 febbraio i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Rimini hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, G.G.B, originario di Trapani, classe 1970, da anni residente a Rimini.
In particolare, alcune segnalazioni giunte al numero di emergenza 112 riferivano di un insolito via vai di giovani da un’abitazione in zona San Giuliano. I militari, pertanto, procedevano ad organizzare un servizio di osservazione e, d’intesa con la locale Autorità Giudiziaria, davano corso a perquisizione personale e domiciliare nei confronti dell’uomo conclusasi con esito positivo: infatti, all’interno della camera da letto, i Carabinieri rinvenivano 8 involucri in plastica sigillati contenenti complessivamente 12 grammi circa di cocaina, oltre ad un bilancino elettronico di precisione ed a materiale vario per il confezionamento della sostanza. Il tutto è stato sottoposto a sequestro in attesa di esperire le analisi di laboratorio del caso.
Condotto in caserma ed espletate le formalità di rito l’uomo è stato dichiarato in arresto e trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri Rimini Principale in attesa della celebrazione del rito direttissimo.
Nel corso della mattinata odierna, a seguito di udienza di convalida svoltasi presso il Tribunale di Rimini, l’arresto è stato convalidato e l’uomo è stato condannato alla pena di mesi 12 di reclusione con il beneficio della sospensione condizionale della pena.

I Carabinieri continueranno a prestare la massima attenzione allo specifico settore organizzando periodicamente analoghi servizi preventivi e repressivi al fine di incrementare la percezione di sicurezza tra la cittadinanza e porre in essere una concreta azione di contrasto ai vari fenomeni delittuosi.