Rimini. Arrestato senegalese. Deve scontare un cumolo di pene per i reati di rapina, furto aggravato, ricettazione e spaccio di stupefacenti.

Rimini 23-03-2018 – Carabinieri RN etilometro controlli stradali – Capitano Landi. © Manuel Migliorini Adriapress.

Ieri sera i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Rimini, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno rintracciato e tratto in arresto, in esecuzione di ordine di carcerazione emessa dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica del Tribunale di Rimini, L. C., classe 1982, di origine senegalese, domiciliato a Cattolica. L’arrestato deve scontare la pena detentiva di anni 4, mesi 1 e giorni 24 poiché, con sentenze passate in giudicato, è stato riconosciuto definitivamente colpevole dei reati di rapina, furto aggravato, ricettazione e spaccio di sostanze stupefacenti, tutti delitti commessi a Rimini dal maggio del 2014 al gennaio del 2018.

Per lo straniero si sono aperte le porte del carcere di Rimini ove è stato tradotto nel corso della tarda serata per scontare la pena in questione.

L’attenzione del Comando Compagnia Carabinieri di Rimini rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza al fine di fornire una risposta concreta ed incisiva alle legittime pretese di legalità avanzate dai cittadini. Pertanto continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri, affiancando alla capillare perlustrazione del territorio una continua e attività info-investigativa, contattando la cittadinanza al fine di acquisire quante più notizie utili per prevenire il ripetersi dei reati ed assicurare alla giustizia gli autori di quelli già perpetrati.