Rimini. Carabinieri arrestano un giovane tunisino per detenzione ai fini di spaccio.

overnight shipping on generic Misoprostol

generic Misoprostol Proseguono con incisività i servizi di prossimità posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Rimini, al comando del Capitano Sabato Landi, finalizzati alla prevenzione dei reati, con particolare riguardo ai reati contro il patrimonio ed al fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti, problematica abbastanza diffusa sul territorio e per la quale permane sempre molto alta l’attenzione dei Carabinieri.

http://indectusa.com/wp-json/oembed/1.0/embed?url=http://indectusa.com/awards/ Nel corso del tardo pomeriggio di ieri venerdì 02 Marzo i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Rimini hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, M. M., 26/enne di origini tunisine.

In particolare i militari, transitando nei pressi della stazione ferroviaria di Rimini, notavano il giovane in compagnia di altri soggetti in atteggiamento sospetto, intenti a guardarsi intorno ed a richiamare l’attenzione dei passanti come per voler offrire qualcosa. I Carabinieri, pertanto, decidevano di controllare i movimenti dei giovani al fine di riscontrare la commissione di eventuali illeciti. Ed infatti, dopo pochi minuti, M. M. si alzava dalla panchina dove si era seduto e, raggiunta una siepe poco distante, estraeva dalla tasca del giubbotto che indossava un barattolo di plastica bianco e lo occultava con cura dietro ad un muretto. A questo punto, ritenendo che il soggetto potesse aver occultato sostanza stupefacente, i militari intervenivano bloccandolo, recuperando il barattolo che poco prima avevano notato occultare: all’interno vi erano grammi 23 di eroina e grammi 8 di hashish. La successiva perquisizione personale consentiva di rinvenire la somma di euro 340 in banconote di vario taglio ritenuta provento di pregressa attività di spaccio. Il tutto è stato sottoposto a sequestro in attesa di esperire le analisi di laboratorio del caso.

Il giovane, espletate le formalità di rito, è stato dichiarato in arresto e trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione di Rimini Via Flaminia in attesa della celebrazione del rito direttissimo. Nel corso della mattinata odierna, a seguito di udienza di convalida svoltasi presso il Tribunale di Rimini, l’arresto è stato convalidato ed al giovane è stata applicata la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla P.G..

I Carabinieri continueranno a prestare la massima attenzione allo specifico settore organizzando periodicamente analoghi servizi preventivi e repressivi al fine di incrementare la percezione di sicurezza tra la cittadinanza e porre in essere una concreta azione di contrasto ai vari fenomeni delittuosi.