RIMINI. Chiesto il rinvio a giudizio per la maestra violenta. Loredana Pacassoni verso il processo

La Procura di Rimini, ha chiesto il rinvio a giudizio per la maestra Loredana Pacassoni, accusata di maltrattamenti nei confronti dei bambini a lei affidati presso la scuola per l’infanzia “Il Delfino”. L’udienza preliminare è stata fissata avanti al Gup Vinicio Cantarini del l’8 novembre e vedrà la costituzione delle partici civili, 27 coppie di genitori, difesi dall’avvocato Alessandro Patrillo.

La maestra, 62 anni, difesa dall’avvocato Moreno Maresi, era stata arrestata nell’aprile del 2016 dopo un’indagine del sostituto procuratore Davide Ercolani e dei carabinieri di Rimini che si erano avvalsi anche dei video di telecamere nascoste in aula. Nei video degli investigatori sono stati documentati schiaffoni, spinte e sculacciate violente. Non si esclude che nel processo verrà chiamato come responsabile civile lo stesso Comune di Rimini, responsabile delle scuole come ente responsabile delle scuole dell’infanzia.

Andrea Barlocco

abarlocco@giornaledirimini.com