Rimini. FRATELLO E SORELLA 70ENNI LADRI DI PORTAFOGLI INDIVIDUATI E BLOCCATI DALLA POLIZIA DI STATO

Quando hanno visto entrare quella coppia di anziani nel loro negozio non avrebbero mai immaginato che fossero dei ladri incalliti, con una lunga lista di denunce per furto. Dopo aver girato per alcuni minuti fra gli scaffali, i due uscivano dal negozio senza acquistare niente. Ma subito dopo una cliente si accorgeva, al momento di pagare, di non avere più nella sua borsa il portafoglio, borsa appoggiata per tutto il tempo sul divanetto di prova del negozio, dichiarando di essere certa di averlo con sé prima di entrare nel negozio. Per tranquillizzarla il proprietario visionava le registrazioni delle telecamere installate nell’esercizio. Purtroppo dal filmato si constatava che il furto era avvenuto proprio nel suo negozio. Infatti, si distingueva senza ombra di dubbio una donna dai capelli bianchi e con scarpe rosse che, dopo aver notata la borsa aperta sul divano, approfittando di un attimo di distrazione della proprietaria, con una mossa fulminea infilava la mano nella borsa sottraendone il portafoglio, per poi uscire tranquillamente dal negozio. Richiesto subito l’intervento della Polizia, gli operatori di Volante dopo aver visionato il filmato comunicavano immediatamente alla Sala Operativa le particolari caratteristiche dei due ladri, per diramarli alle altre pattuglie presenti sul territorio. Sulla scorta delle descrizioni date, i due malfattori venivano rintracciati e bloccati in una traversa di corso d’Augusto, mentre passeggiavano probabilmente in cerca di altre vittime. Fermati ed accompagnati in Questura, la donna veniva trovata in possesso di 5 banconote da 20 euro, la stessa quantità di denaro che la malcapitata aveva dichiarato di possedere nel portafoglio al momento del furto. I due, una 70enne ed un 65anne originari della provincia di Bari ma residenti nel maceratese, fratello e sorella con numerosi precedenti di polizia, sono stati denunciati per furto in concorso. Inoltre, sono in corso indagini per verificare il loro coinvolgimento in altri furti occorsi nella stessa mattinata durante il mercato rionale. Gli stessi sono stati inoltre muniti del provvedimento del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno in questa provincia per tre anni.