Rimini. «Hate speech: l’odio in rete», incontro pubblico con la docente Beatrice Spallaccia e i candidati di Emilia-Romagna Coraggiosa Rimini

Rimini – «Hate speech: l’odio in rete», incontro pubblico martedì 14 gennaio ore 21.00 a Rimini (Zona Celle) – via XXIII Settembre, 124

Che cos’è l’hate speech? Perché l’odio e l’intolleranza stanno dilagando così velocemente sul web e nella vita reale?

Beatrice Spallaccia (docente all’Università di Bologna al campus di Forlì ed esperta di comunicazione su Internet), insieme ai nostri candidati Chiara Zamagna, Alfio Fiori, Mara Marani, Fabio Mina, parleranno delle discriminazioni e della violenza che viaggiano troppo spesso indisturbate tra le maglie del web e nella nostra società.

Viviamo nel “villaggio globale” che McLuhan già cinquant’anni fa profetizzava: internet, in particolar modo i social media, hanno amplificato gli effetti della globalizzazione, soprattutto dal punto di vista culturale. Oggi la vita sia dei giovani che dei meno giovani è anche sui social, lì si fa politica, si stringono amicizie e relazioni, ci si informa sull’attualità. I social non sono però solo un luogo di condivisione sociale, ma purtroppo sono anche luoghi virtuali colmi d’odio: l’hating è un fenomeno da non sottovalutare che può portare a conseguenze dannose, alcune delle quali irreversibili. In questo incontro vogliamo approfondire questo aspetto, alquanto problematico, con la prof.ssa Beatrice Spallaccia, docente all’Università di Bologna al campus di Forlì.

Nella foto da sinistra: Mara Marani, Fabio Mina, Chiara Zamagna e Alfio Fiori.