RIMINI. I Carabinieri indagano sul Ponte di Tiberio.

Un’indagine approfondita quella messa in atto dai Carabinieri sui lavori in esecuzione al Ponte di Tiberio. Sotto la lente di ingrandimento degli inquirenti tutti gli atti: autorizzazioni, indagini archeologiche, delibere, insomma centinaia di pagine al setaccio. Le indagini hanno preso il via in seguito all’esposto depositato in Procura della Repubblica dall’Associazione ‘Italia Nostra’.

L’inchiesta, condotta dal PM Stefano Celli, per ora è soltanto conoscitiva, ovvero non vi sono nomi nel registro degli indagati o fattispecie di reato al vaglio. Sostanzialmente le attività investigative sono volte a stabilire se la teoria dell’Associazione secondo la quale gli oltre 100 fori nel ponte necessari al fissaggio delle passerelle abbiano o meno intaccato irrimediabilmente intaccato la struttura del ponte.

Andrea Barlocco