RIMINI. Il branco degli stupri. Parla il padre dei fratelli marocchini:”Tra due anni liberi” 


Dagli arresti domiciliari parla Mohamed, che 51 anni, padre dei due fratelli marocchini arrestati come componenti del branco che ha seminato orrore e Barbara violenza per Rimini. L’uomo sceglie le telecamere di Matrix per parlare e le sue parole faranno di sicuro discutere. “Mi dispiace per quella ragazza polacca ma i miei figli non avranno più certe compagnie, ma avranno capito quello che è successo e si comporteranno bene. I miei figli faranno due o tre anni di carcere poi usciranno puliti, si potranno fare una famiglia e vivere tranquilli “, queste le parole di Mohamed.

Andrea Barlocco

abarlocco@giornaledirimini.com