Rimini. Inseguimento con i carabinieri: bloccati i fuggitivi

Caos in centro città a Bellaria. Proseguono i servizi di prevenzione e repressione della criminalità posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Rimini, al comando del Capitano Sabato Landi che, come disposto dal Comandante Provinciale dei Carabinieri di Rimini Colonnello Giuseppe Sportelli, con l’entrata nel vivo della stagione estiva grazie anche ai rinforzi inviati dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri hanno intensificato la presenza sul territorio, diversificando le modalità di intervento al fine di contrastare in maniera incisiva le varie fenomenologie di reato.

In particolare, nel corso della notte, i Carabinieri della Stazione di Bellaria-Igea Marina impiegati in servizio di perlustrazione hanno notato un’auto di colore scuro che procedeva lentamente lungo via Ravenna, come se volesse effettuare una sorta di sopralluogo nelle abitazioni presenti in zona. Insospettiti, i militari hanno invertito la marcia e, utilizzando i dispositivi luminosi e sonori in dotazione, hanno intimato l’alt al mezzo. In risposta, il conducente del veicolo ha accelerato bruscamente dandosi alla fuga. Ne è nato un inseguimento per le vie cittadine, fortunatamente deserte vista la tarda ora, che si è poi concluso in via Orazio dove i Carabinieri, grazie anche all’intervento di un equipaggio del Nucleo Radiomobile di Rimini, sono riusciti a bloccare i fuggitivi senza che nessuno si facesse male. Il conducente e il passeggero del veicolo, entrambi 23enni di origini albanesi da anni residenti in Italia, sono stati segnalati all’autorità giudiziaria per il reato di resistenza a pubblico ufficiale. Gli stessi non hanno fornito alcuna giustificazione al loro comportamento.

L’attenzione del Comando Compagnia Carabinieri di Rimini rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza al fine di fornire una risposta concreta e incisiva alle legittime pretese di legalità avanzate dai cittadini. Pertanto continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri, affiancando alla capillare perlustrazione del territorio una continua attività info-investigativa.