Rimini. Insospettabile bancario pizzicato e arrestato con la cocaina

In manette, con l’accusa di spaccio di droga, è finito un bancario, di 47 anni, arrestato dai carabinieri della Stazione di Bellaria,  con oltre 40 grammi di coca. L’uomo ha invocato l’uso personale, ma il giudice non gli ha creduto e l’ha condannato a 2 anni e 9 mesi di carcere con il beneficio della pena sospesa. Questo l’epilogo di un normale posto di blocco dei militari il cui fiuto difficilmente sbaglia. Nonostante il bancario sembrasse un soggetto, come si dice in questi casi, ineccepibile, tremava come una foglia insospettendo le divise. Per cercare di sviare quell’atteggiamento l’uomo ha consegnato ai carabinieri uno spinello sperando che la questione si concludesse in questa maniera. Invece è stata perquisita l’auto: trovati circa dieci grammi di coca. Ma non è finita lì visto che è scattata anche la perquisizione domiciliare dove è saltata fuori il resto della droga.