Rimini. INTERVIENE LA VOLANTE ARRESTATO RAPINATORE

INTERVIENE LA VOLANTE

ARRESTATO RAPINATORE

 

 

Nella serata del 6 maggio, a seguito di alcune segnalazioni pervenute al 112 nue (numero unico emergenza) concernenti una colluttazione in piazza tre martiri tra due persone, una volante si è diretta nella locale piazza.

 

giunti sul posto, esattamene all’angolo tra via iv novembre e piazza tre martiri, i poliziotti hanno subito notato un uomo che si sbracciava per richiamare la loro attenzione.

 

l’uomo, trentottenne di origine torinese, riferiva agli operatori intervenuti che poco prima del loro arrivo era stato aggredito e percosso da un suo conoscente.

 

costui, poi identificato per a. L., pluripregiudicato quarantacinquenne di origine barese, oltre che picchiare l’uomo aveva tentato di strappargli il borsello per impossessarsi del denaro contenuto all’interno dello stesso.

 

gli agenti, nonostante la vittima fosse ancora scossa per l’accaduto, sono riusciti a farsi raccontare dettagliatamente quanto i fatti e la descrizione dell’aggressore, che nel frattempo si era dato alla fuga.

 

l’aggredito riferiva ai poliziotti che quando si trovava in piazzale cesare battisti nella prossimità della stazione dei treni, veniva avvicinato dal a.l., che conosce da un paio di anni.

 

lo stesso gli chiedeva se lo poteva accompagnare sino a piazza tre martiri dove aveva un appuntamento con uno spacciatore per acquistare della sostanza stupefacente.

 

i due, una volta arrivati nella piazza, sono rimasti in attesa per alcuni minuti dello spacciatore.

 

l’accompagnatore del pluripregiudicato, stanco di aspettare, ad un certo punto diceva all’altro che se ne sarebbe andato e questi, confermando l’indole che gli ha fatto annoverare condanne penali per porto abusivo di armi, ricettazione, furto aggravato, lesioni e minaccia, truffa ed estorsione iniziava ad urlare, dicendogli che non se ne sarebbe dovuto andare.

 

a tale richiesta aggiungeva la pretesa della dazione di denaro, richiesta alla quale il malcapitato cercava di sottrarsi.

 

a questo punto a.l., senza alcuna apparente ragione, si scagliava contro il suo ingenuo accompagnatore, colpendolo con diversi calci e pugni al volto, ed una volta a terra cercava di strappargli il borsello che aveva a tracolla.

 

vista la situazione, e spaventato dall’ira e dall’impeto del suo aggressore, la vittima iniziava ad urlare, attirando l’attenzione di alcuni passanti che prontamente chiamavano il 112.

 

la vittima, caduta a terra durante la colluttazione, si rialzava e fuggiva seguito dall’uomo verso via iv novembre/via dante, che ininterrottamente cercava di strappargli dalle mani il borsello per privarlo dei suoi averi.

 

a.l. una volta resosi conto che da lì a poco sarebbe potuta arrivare la polizia, data l’attenzione che la colluttazione con il suo accompagnatore aveva destato nei passanti si è fugacemente allontanato da via iv novembre, lasciando l’uomo da lui aggredito scosso per l’accaduto, ma invano in quanto i poliziotti lo hanno rintracciato nel giro di qualche minuto e lo hanno bloccato in sicurezza.-

 

condotto in questura, l’uomo è stato arrestato per rapina, reato per il quale sarà giudicato con rito direttissimo nella mattinata odierna.-.