Rimini. Lolli: dalla pena di morte all’ergastolo: questa la decisione del tribunale di Tripoli

Il tribunale di Tripoli ha condannato Giulio Lolli all’ergastolo. Era accusato di avere fiancheggiato un gruppo armato estremista separatista, detto Shura di Bengasi, in lotta con l’autorità centrale. Secondo la magistratura libica, Lolli aveva fornito imbarcazioni alla fazione terrorista, per loro aveva trasportato feriti e medicinali. Accuse per cui rischiava la pena di morte. Gli hanno inflitto l’ergastolo: ora potrebbe tornare in Italia e rispondere di una serie di presunte truffe nel settore yacht per le quali lo cercava la giustizia italiana.