Rimini. Moglie malata, lui le porta l’amante in casa: intervengono i figli

75enne riminese, condannato ieri mattina a due anni e 3 mesi di carcere, oltre a 30mila di risarcimento alla ex moglie. Era accusato di maltrattarla. In particolare a quanto sarebbe emerso non si sarebbe preso cura della donna che si era ammalata di una patologia degenerativa. Continue angherie, era perfino arrivato a portarsi l’amante più giovane in casa, in spregio della consorte. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la figlia che un giorno arrivata a casa aveva trovato la madre in condizioni molto precarie tanto che lei e il fratello l’avevano portata via. Una volta che si era un po’ ripresa da quella situazione la donna ha deciso di denunciare il marito. Denunica culminata nella condanna del Giudice. Preannunciato appello dalla difesa che ha rinviato al mittente le accuse.