RIMINI. Museo Fellini, tre operatori economici ammessi alla gara per la realizzazione del Giardino del Castello

need prescription for viagra

liquid viagra in uk Sono tre – la C.O.I.R. Consorzio Imprese Romagnole, il raggruppamento composto da Cbr Cooperativa Braccianti Riminese (mandante) e Belletti & Baroni Costruzioni (mandataria), e Spada Costruzioni S.R.L. – gli operatori economici ammessi alla procedura di gara per la realizzazione del Giardino del Castello, intervento nell’ambito del II stralcio del progetto del Museo Fellini e che si inserisce nel complessivo programma di interventi per la riqualificazione dell’area di Piazza Malatesta attorno a Castel Sismondo.

L’intervento, che interesserà la parte più a nord della piazza racchiusa dalle mura, prevede la sistemazione a verde e arredo urbano dell’area, la realizzazione di un’arena destinata agli spettacoli, di un percorso sopraelevato e di percorsi pedonali, con l’obiettivo di favorire una nuova fruizione di uno dei luoghi più carichi di storia della città.

Nel dettaglio, l’arena del “Bastione” sarà costituita da una serie di sedute ad emiciclo in materiale rivestito di pietra di Lessinia, che si affaccerà su un piccolo spazio-palcoscenico e avrà una capienza di circa 400 posti a sedere. Sul lato ovest dell’arena un percorso sopraelevato – il passetto di ronda – consentirà la visuale fuori le mura e verso l’interno. In questo stralcio sarà riportato alla luce il muro di controscarpa del fossato, restaurato e valorizzato. E’ poi prevista la realizzazione di una serie di percorsi pedonali, col posizionamento di alberature ed elementi di arredo urbani e di impianti di illuminazione e il collocamento di un chiosco a servizio del giardino e di due totem informativi. L’intervento, del valore complessivo di circa 850mila euro, dovrebbe partire nel mese di gennaio.

Andrea Barlocco

abarlocco@giornaledirimini.com