RIMINI. Sara Venerucci alla sbarra. L’ex campionessa accusata di frode sportiva

Sara Venerucci, ex campionessa di pattinaggio, si trova alla sbarra con la pesante accusa di frode sportiva. Al suo fianco sul banco degli imputati siederà il medico nutrizionista Guido Porcellini, al centro in questi giorni di una vera e propria bufera per sospette somministrazioni a sportivi di sostanze dopanti.

Il Pubblico Ministero riminese ha già chiuso le indagini, disponendo il rinvio a giudizio degli indagati che dal canto loro si difendono chi parlando di farmaci prescritti regolari, il medico, e chi dicendo di non aver mai usato il vantaggio del doping, la sportiva.

Andrea Barlocco

abarlocco@giornaledirimini.com