Rimini. Scout Speed si parte: occhio ai limiti e ai furbetti dell’assicurazione

Attenzione agli aumobilisti indisciplinati o ai furbetti che non pagano l’assicurazione. Giovedì 18 ottobre sulle strade di Rimini parte la sperimentazione dello Scout Speed, il nuovo strumento per il controllo della velocità dei veicoli di cui si è dotata la Polizia municipale. Un sistema di controllo che grazie alle sue potenzialità contribuirà, nelle intenzioni dell’Amministrazione comunale, a contrastare la velocità oltre i limiti consentiti sulle nostre strade ma non solo.

Permette di rilevare le infrazioni sia con una pattuglia in movimento che in stazionamento e di documentarle, nel rispetto della riservatezza personale, con immagini ad alta risoluzione corredate di tutte le informazioni necessarie alla redazione del verbale.

Lo strumento opera con qualunque condizione climatica e di luce e può misurare la velocità dei veicoli sia in allontanamento che in avvicinamento.

Sono dunque possibili quattro modalità di utilizzo:

  • pattuglia in stazionamento e veicolo in allontanamento
  • pattuglia in stazionamento e veicolo in avvicinamento
  • pattuglia in movimento e veicolo in allontanamento
  • pattuglia in movimento e veicolo in avvicinamento

Il controllo dinamico della velocità sulle strade cittadine ha la finalità di prevenire quei comportamenti di guida pericolosi che mettono a rischio la sicurezza dei pedoni, dei ciclisti e di qualsiasi altro conducente che rispetta le regole.

Lo Scout Speed viene gestito sotto il diretto controllo degli Operatori di Polizia Municipale e permette di accedere anche a banche dati esterne (veicoli rubati e veicoli non assicurati)