Rimini. Spara all’auto che non si ferma all’alt: poliziotto indagato

Durante un normale controllo l’auto non si era fermata all’alt e aveva colpito a un braccio un agente della polizia che aveva tentato di fermare il veicolo. Il poliziotto allora aveva fatto fuoco sparando quattro colpi. Era il primo giugno. Poco dopo il conducente di quell’auto, un riminese di 26 anni, incensurato era stato bloccato dagli agenti spiegando di avere forzato l’alt perché era in ritardo all’appuntamento con la fidanzata. Una bravata che poteva costargli la vita visto che uno dei proiettili ha bucato il lunotto posteriore passandogli vicinissimo. Risultato? Il poliziotto si ritrova iscritto nel registro degli indagati per  ‘Accensioni ed esplosioni pericolose’ mentre il giovane per resistenza a pubblico ufficiale.