Rimini. Vanno a prostitute: denunciati penalmente e segnalati alla guardia di finanza

Andare a prostitute gli costerà caro. Pizzicati dalla municipale un marocchino 40enne residente nel Pesarese e un bulgaro di 36 anni. Sono stati colti in flagrante dopo essersi appartati nelle rispettive automobili. Sono così stati multati, denunciati alla Procura e segnalati a Guardia di Finanza e Agenzia delle Entrate. Secondo Palazzo Garampi la violazione dell’ordinanza sarabbe un reato (articolo 650 del codice penale, ovvero inosservanza dei provvedimenti dell’autorità) punibile con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a 206 euro. Non solo. La stessa ordinanza dispone che “qualunque fatto o atto ritenuto rilevante ai fini fiscali, sarà portato a conoscenza all’Agenzia delle Entrate e alle Fiamme Gialle”.