SANTARCANGELO. Venerdì suona la campanella per 3100 ragazzi 

Venerdì 15 settembre il saluto del sindaco Parma e dell’assessore Fussi in diverse scuole del territorio


I lavori all’ex area di sosta di viale Mazzini “Era un parcheggio”Sono oltre 3.100 i bambini e i ragazzi che venerdì 15 settembre inizieranno a frequentare gli asili e le scuole di Santarcangelo. Il sindaco Alice Parma e l’assessore ai Servizi educativi e scolastici Pamela Fussi porteranno il saluto dell’amministrazione comunale agli alunni di alcune scuole del territorio come augurio per un buon inizio di anno scolastico, rivolto simbolicamente a tutti gli studenti e le studentesse della città. Sindaco e assessore, insieme alla dirigente scolastica Maria Rosa Pasini e alla presidente dell’Anpi provinciale di Rimini Giusi Delvecchio, saranno inoltre presenti all’incontro dedicato agli studenti iscritti al primo anno dell’ITSE “Rino Molari” nel corso del quale Pier Gabriele Molari e Luciano Casali presenteranno il volume “Per non dimenticare Rino Molari”, per poi consegnare ai ragazzi una copia del libro.
Gli iscritti all’anno 2017/2018 sono 3.115 – in leggero calo rispetto all’anno precedente – suddivisi tra nidi d’infanzia comunali (108), scuole materne (582), elementari (1.066), medie (760) e ITSE “Molari” (599). Confermati tutti i servizi a supporto delle famiglie, dal trasporto scolastico (180mila euro la spesa del 2016) alla mensa (128mila i pasti distribuiti lo scorso anno tra elementari e materne), fino alla digitalizzazione dei buoni pasto e al servizio di pre e post scuola, attivato in diverse scuole del territorio. Garantito anche il supporto alle fasce più deboli attraverso il finanziamento degli interventi di educatori specializzati per alunni con disabilità.
In vista della ripresa delle lezioni sono già stati portati a termine diversi interventi di manutenzione agli edifici scolastici: mentre si è conclusa la realizzazione di controsoffitti rafforzati (antisfondellamento) nel laboratorio di informatica presso la sede centrale della media “Franchini” – dando così continuità ai lavori effettuati lo scorso anno in altre aule dell’edificio – al plesso ex “Saffi” sono terminati gli interventi di efficientamento energetico e tinteggiatura delle due palazzine che ospitano gli studenti. Sempre nello stabile di via Galilei, a fine anno partiranno anche i lavori di efficientamento energetico e miglioramento sismico della palestra per un importo complessivo di 400mila euro. Al nido “Rosaspina” è stata invece eseguita la riparazione dell’impianto di riscaldamento attraverso la sostituzione di alcune componenti, mentre nel mese di ottobre uscirà il bando per l’aggiudicazione dei lavori per la realizzazione della nuova scuola materna di Canonica.
Per quanto riguarda gli edifici che ospitano le elementari, lo spazio prima destinato alla mensa presso la scuola “Fratelli Cervi” di Sant’Ermete è stato convertito in due aule studio attraverso la realizzazione di una parete divisoria, mentre alla “Ricci” di San Vito il gruppo Ci.Vi.Vo. della scuola sta ultimando “un’aula dei sensi” polifunzionale. Alla “Pascucci” sono in corso i lavori per trasformare l’ex laboratorio di informatica in una sorta di atelier creativo, anche qui grazie ai genitori del gruppo Ci.Vi.Vo., mentre sono quasi terminati i lavori di “Era un parcheggio” che presto diventerà uno spazio fruibile anche da parte di bambini con disabilità grazie a due nuove strutture ludiche inclusive. Entro la settimana verranno infatti collocati la recinzione sul lato del cortile della scuola e l’impianto di illuminazione pubblica, mentre a seguire troveranno posto alcune piante, l’impianto di irrigazione per le aiuole, una fioriera con seduta e i giochi con pavimentazione liscia in gomma colata, che dovrebbero concludere il cantiere nei primi giorni di ottobre. 
Venerdì 15 settembre ripartirà anche il Piedibus con le consuete tre linee: Pascoli, Pieve e Stazione. Per le prime settimane, i bambini che utilizzano il servizio entreranno a scuola dall’ingresso pedonale su viale Mazzini, dal momento che il resto dell’area sarà delimitato per consentire il proseguimento dei lavori. Per permettere invece l’uscita in sicurezza delle classi in concomitanza al mercato settimanale, venerdì 15 (dalle 11,50 alle 13,20) e venerdì 22 e 29 settembre (dalle 12,20 alle 13,20) non si potrà transitare in via Giordano Bruno nel tratto compreso fra via Verdi e viale Mazzini.