TURISMO. FONDI REGIONE, ROMAGNA PIGLIATUTTO

Piu’ soldi alla Romagna, seguita dal duo Bologna-Modena e infine l’Emilia. Cosi’ sono stati distribuiti dalla Regione tre milioni di euro per 75 progetti complessivamente “in grado di generare investimenti per circa 12 milioni di euro”, come spiega una nota di viale Aldo Moro. La giunta Bonaccini ha approvato la graduatoria delle imprese che beneficeranno dei contributi del piano regionale per la promozione turistica (spese per promoter, per la partecipazione a fiere, borse, workshop e altri eventi a scopo promo-commerciale).
I destinatari dei finanziamenti sono imprese che partecipano ai programmi di attivita’ 2018 delle destinazioni turistiche recentemente istituite dalla nuova legge regionale.
I progetti della destinazione turistica Romagna, che interessano le province di Ferrara, Rimini, Ravenna e Forli’-Cesena, godranno di un finanziamento di circa due milioni e 270.000 euro. Alla destinazione turistica Citta’ metropolitana, che comprende oltre a Bologna anche Modena, e Apt servizi sono destinati finanziamenti per quasi 450.000 euro. Alla destinazione turistica Emilia che raccoglie i progetti delle province di Reggio Emilia, Parma e Piacenza andranno oltre 260.000 euro.

Le fasce di contributo regionale sono tre, con percentuale di copertura definite alta, media e bassa, corrispondenti rispettivamente al 35, 25 e 15,75% rispetto all’importo totale del progetto. Nella prima fascia, spiega ancora la Regione, sono stati collocati 13 progetti, con contributi pari ad oltre 800.000 euro; nella seconda fascia hanno trovato posto 47 progetti, per un totale di un milione e 900.000 euro di contributi; 15 sono infine i progetti collocati in terza fascia, per un totale di 284.000 euro di contributi.
“Valorizzare le destinazioni di area vasta e i prodotti di eccellenza significa rafforzare i territori”, afferma l’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini. “È la prima volta dalla loro istituzione che agiamo sulle destinazioni turistiche per le azioni di promozione dei migliori prodotti della nostra regione.
L’obiettivo e’ di rafforzare il rapporto di collaborazione tra pubblico e privato e sviluppare politiche di marketing territoriale che consentono di agire sul territorio a tutto tondo. Con questi 75 progetti diamo la possibilita’ di muovere risorse per circa 12 milioni di euro”.