Rimini. Documenti falsi per truffe nei centri commerciali: sgominata banda

Sono riusciti a truffare più punti vendita nei centri commerciali in tutta l’Emilia Romagna: a Carpi, Mirandola, Castellarano, Castenaso e Ravenna. Presentavano documenti falsi e, in cambio, riuscivano ad accedere ai finanziamenti per l’acquisto di costosa tecnologia per migliaia di euro. Ma i carabinieri di Mirandola e San Felice li hanno incastrati.

I militari hanno fermato una banda di tre persone, originarie del Napoletano, all’Iper di Mirandola: avevano appena tentato di acquistare apparecchiature esibendo, come di consueto documentazione fasulla. Dopo i controlli i loro intenti sono risultati chiari. Due sono stati denunciati, uno arrestato. Nel mirino dei truffatori era finita anche un attività di Rimini.