Rimini. “Fellini 100. Un compleanno lungo un anno”: lunedì 20 la grande festa in piazza Cavour con Kai Leclerc, Elisa Barucchieri e la zuppa inglese di Rinaldini.

Le prove aperte del Maestro Ezio Bosso e della sua European Philarmonic Orchestra segnano l’inizio della intensa tre giorni di spettacoli, appuntamenti e festeggiamenti che compongono “Fellini 100. Un compleanno lungo un anno”, il ricco programma di eventi dedicati al Maestro riminese e che si svilupperà lungo tutto il 2020.

Lunedì 20 gennaio, a un secolo esatto dalla nascita del regista riminese, la città omaggerà il Maestro con una grande festa di piazza che inizierà dalle 17.30, quando da Castel Sismondo, sede del futuro Museo Fellini, partirà un corteo variopinto guidato da figuranti e dalla musica dei Musicanti di San Crispino, a cui seguirà la sfilata dei bambini autori dei disegni dedicati ai sogni. Alle ore 18 il corteo giungerà in piazza Cavour con l’attesa esibizione del performer e illusionista dell’acrobazia di fama internazionale, Kai Leclerc, che proporrà lo spettacolo Fellini up side down. Attraverso sogni e memorie dei film di Fellini, il clown canadese famoso nel mondo per le sue passeggiate ‘capovolte’ ricorderà la fantasia e la magia del celebre Maestro. Ad intrecciarsi con i numeri di Leclerc le coreografie di Elisa Barucchieri, eccezionale danzatrice aerea che tra sfere dorate, figure circensi e acrobazie tra cielo e terra accompagnerà il pubblico in una dimensione onirica e magica. Al termine dello spettacolo appuntamento, alle ore 19, sempre in Piazza Cavour, per il taglio della Torta dei Sogni, una torta alta circa 2metri realizzata dal maestro pasticcere Roberto Rinaldini, che ha reinterpretato il dolce più amato dal regista, creando la Zuppa inglese Fellini 100. Un dolce che sarà condiviso con il pubblico che sarà presente in piazza per la grande festa.

E per coloro che giungeranno in piazza ci sarà un ulteriore regalo, un ricordo da conservare per una giornata speciale: a partire dalle 17, dalle mongolfiere che caratterizzano l’allestimento di piazza Cavour, saranno distribuite gratuitamente al pubblico le copie delle locandine realizzate per l’evento “Fellini 100. Un compleanno lungo un anno”. Le due immagini fanno parte della collezione di foto inedite dal set del film La strada, appartenenti alla collezione di Mauro Penzo, e che da domani, sabato 18 gennaio sarà possibile ammirare grazie all’esposizione curata da Claudio Balestracci allestita nelle stanze di Castel Sismondo all’interno della mostra ‘Fellini 100. Genio immortale’, nella sezione temporanea ‘Fellini open lab’.

Castel Sismondo sarà anche set fotografico:dopo il successo riscosso nella notte di Capodanno, Enrico De Luigi tornerà ad allestire il suo set fotografico onirico, regalando il suo scatto, stampato al momento, a coloro che decideranno di posare davanti al suo obiettivo (dalle ore 16 alle 20).

La giornata si chiuderà sulle note di Vince Tempera, il Maestro che al Teatro Galli dalle 21 dirigerà la SymphonItaly Orchestra e OLES di Lecce e del Salento per augurare “Buon compleanno Federico” attraverso l’esecuzione delle partiture originali dei temi musicali dei film più celebri del regista riminese.

Sempre il 20 gennaio, dalle ore 10 alle 14, Castel Sismondo ospita l’annullo filatelico di Poste italiane, in occasione dell’emissione di un francobollo dedicato al centenario della nascita di Fellini.

Preludio alla grande festa di lunedì 20, sarà domenica 19 gennaio la Conversazione su Fellini, un incontro al Cinema Fulgor per parlare del Maestro riminese attraverso i ricordi di alcuni protagonisti del cinema italiano, come Marco Bellocchio e Marco Tullio Giordana, che dialogheranno con il Direttore della Cineteca di Bologna Gianluca Farinelli, moderati dalla nipote del Maestro, la giornalista Francesca Fabbri Fellini (ingresso libero).

Sempre domenica, alle ore 18, le pattinatrici e i pattinatori della scuola “La paradaIce” si esibiranno, accompagnate dalla musica, in un volteggiante spettacolo di danza su ghiaccio. Sarà il preludio al grande appuntamento serale, che vedrà il debutto al Teatro Galli del Maestro Ezio Bosso, alla guida della European Philarmonic Orchestra in un programma che prevede musiche di Vivaldi, Mozart e Bethoveen.

L’omaggio del Grand Hotel
In quest’anno speciale, anche il Grand Hotel di Rimini – uno dei luoghi simbolo della Rimini Felliniana – partecipa alle celebrazioni. Per tutto l’anno sarà possibile visitare il Grand Hotel, monumento nazionale dal 1994: il giardino, la hall, la sala Fellini e quella Tonino Guerra. Nell’hotel, 111 anni quest’anno, disegnato dall’architetto Paolo Somazzi, esempio raffinato de miglior Liberty europeo, fra colonne e stucchi originali, si va alla scoperta dei luoghi più amati da Federico e da Giulietta. Oltre ai corridoi è possibile vedere anche la suite Fellini, quella nella quale Federico riposava, separato da un salottino da Giulietta Masina, perché lei fumava ancora e Federico invece aveva smesso (per prenotazioni: 0541.56000)

scarica allegati

locandina (751.21 KB – jpeg)